So chi sei di Elisabeth Norebäck [Recensione]

Fra un panettone e l’altro, ho trovato il tempo di divorare il libro di esordio di Elisabeth Norebäck, So chi sei edito da Editrice Nord.
Di seguito la recensione.
Buona Lettura!
😀

Titolo: So chi sei
Autrice: Elisabeth Norebäck
Numero Pagine: 382
Editore: NORD (13 settembre 2018)
Prezzo: 14,36€
Acquistalo su AmazonSo chi sei
TramaStella Widstrand è una stimata psicoterapeuta. Ha una bella casa, una famiglia amorevole, una vita felicemente normale. Un giorno, però, una nuova paziente entra nel suo studio e, in un attimo, Stella torna a vent’anni prima, sulla spiaggia dov’era scomparsa Alice, la sua figlioletta di poco più di un anno. All’epoca, la polizia aveva concluso che la bambina era riuscita a raggiungere il mare ed era annegata, sebbene il corpo non fosse mai stato ritrovato. Nel fondo del suo cuore, però, Stella non ha mai creduto alla versione ufficiale e, adesso, ne è convinta: quella ragazza dai lunghi capelli neri è Alice. Una madre lo sa. Sa chi è sua figlia. E, per dimostrare di avere ragione, Stella è pronta a fare qualsiasi cosa. Anche a mettere a rischio la propria carriera. Anche ad affrontare oscuri segreti del passato e a camminare in bilico sul baratro della follia. Perché il confine che divide speranza e ossessione è sottile come un filo invisibile…
Isabelle Karlsson ha dovuto lottare a lungo per avere il permesso di frequentare l’università a Stoccolma. Se fosse dipeso solo da sua madre, sarebbe rimasta per sempre nel paesino in cui è nata e cresciuta. Isabelle era quindi lontana da casa quando il suo adorato padre è morto all’improvviso, e al dolore si è sommato lo sconcerto nel momento in cui la madre le ha rivelato che non era lui l’uomo che l’ha concepita. Confusa e arrabbiata, Isabelle decide di rivolgersi a una psicoterapeuta per essere aiutata a fare chiarezza nella sua vita. Tuttavia Isabelle non può sapere che entrare nello studio della dottoressa Stella Widstrand scatenerà una serie di eventi che la travolgerà…
Kerstin ha dedicato la sua esistenza alla figlia Isabelle, ha sacrificato tutto per crescerla al meglio e per farsi amare. E adesso non può permettere che un’altra donna si avvicini troppo a lei…

 

Tutti hanno paura. Tutti. Però sorridiamo, fingiamo, mentiamo affinché non affiori ciò che teniamo dietro il volto.
Ma io ho deciso. La prossima volta parlerò.
Dirò tutto.
Tutta la verità.

Continua la mia scorpacciata di thriller e in questi giorni è toccato a So chi sei di Elisabeth Norebäck. Il libro mi è piaciuto un sacco, infatti l’ho chiuso con soddisfazione, però ha diversi difetti che potrebbero portare il lettore più pigro ad abbandonarlo in uno dei meandri sperduti della propria libreria.

La storia raccontata è abbastanza intrecciata, ma lo è in un modo semplice, di facile comprensione. Si racconta di tre donne: Stella Widstrand, psicoterapeuta con una vita felice e un passato che le ha lasciato una profonda cicatrice; Isabelle Karlsson, giovane studentessa universitaria che ha da poco perso il padre; e Kerstin, madre di Isabelle. Le loro vite si intrecciano nel momento in cui Isabelle decide di andare in terapia da Stella, quest’ultima crede che la sua nuova paziente in realtà sia la figlia scomparsa da più di venti anni. Le vicende che si sviluppano portano ad una verità sconvolgente quanto amara.

I narratori sono i personaggi principali: Stella, Isabelle e Krestin; le quali, di capitolo in capitolo, ci danno il loro punto di vista nella vicenda che insieme stanno vivendo. Di tanto in tanto la narrazione viene interrotta da stralci del diario che Stella ha scritto quando era giovane.

Uno dei problemi è il ritmo della narrazione, che risulta molto altalenante. L’autrice sin da subito decide di far immergere i suoi lettori nel vivo della trama: dopo un inizio coinvolgente, c’è uno scoglio di circa cinquanta pagine in cui la lettura si fa pesante, poiché vengono ripetute di continuo le stesse situazioni e ci si dilunga troppo in particolari inutili. Superato l’ostacolo, il libro parte e la lettura diventa frenetica, le pagine scorrono veloci fino alla fine, e la curiosità divora. Il finale, però, è un po’ frettoloso, avrei preferito che i dettagli dello “scoglio” su citato fossero stati spesi nella conclusione.

I personaggi sono tutti ben costruiti, ed è impossibile non creare empatia con Stella, protagonista che spicca fra le altre per la sua forza d’animo e testardaggine, due caratteristiche che l’aiutano a venire a capo di una vicenda a dir poco assurda, nonostante abbia tutti contro e sia etichettata come una psicolabile. L’autrice, inoltre, insinua il seme del dubbio, lascia più volte intendere che quello che stiamo leggendo potrebbe cambiare direzione da un momento all’altro; e tutto ciò grazie anche all’alternarsi dei diversi punti di vista nella narrazione.

Alcuni espedienti sono un po’ troppo forzati, non è da tutti fermarsi a parlare con uno sconosciuto e raccontare la propria vita nei minimi dettagli, per esempio; però glielo perdoniamo, perché comunque la storia è ben costruita, avvincente e scorre veloce nella lettura.

So chi sei è un  romanzo che si colloca nei thriller psicologici. Soprattutto verso la fine ci rendiamo conto che la suspense creata è generata dalle azioni di uno dei protagonisti che cerca di demolire la sanità mentale e la credibilità di un altro. Tutto ciò avviene in modo così naturale, che quasi non ci rendiamo conto di quello che sta accadendo, se non verso la fine, quando i tasselli del puzzle iniziano a trovare il loro posto.

In conclusione…

Mi sento di consigliare So chi sei. Il libro, soprattutto per gli amanti dei thriller psicologici, merita di essere letto. Sono presenti degli espedienti narrativi poco credibili e a volte si cade in qualche “capitolo noia”, ma sono degli elementi che nel complesso non inficiano la storia, che è comunque ben costruita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.