Ma lo Stromboli… è una nave da crociera?

Storie di Cortese Irriverenza #15

Vi è mai capitato di prendere un grosso abbaglio? Chessò, tipo salutare una persona da lontano con enfasi e poi scoprire che in realtà non avete idea di chi sia?

Capita, è normale. Però, non tutti gli abbagli possono essere giustificati. Esiste un limite che non andrebbe mai superato e ora ve ne racconto uno.

Era un lunedì pomeriggio, tornavo a casa dopo una giornata di lavoro. Viaggiavo in treno e, ormai, noi pendolari, ci conoscevamo tutti. Quel giorno però, ero finita in un posto con delle persone mai viste prima: affianco avevo una giovane coppietta preda di focosi bollori, e di fronte un tizio, Barba-man, che, forse per soppiantare la prepotente calvizia, aveva un immenso barbone incolto pieno di briciole di cibo.

Quando viaggio, in base a come mi prende, sono solita leggere, ascoltare musica o cercare di seguire i discorsi di chi spesso dimentica che c’è altra gente che potrebbe sentire (non fate i perfettini, tutti origliate). Quel pomeriggio, stanca dalla pesante giornata, mi godevo dal finestrino il tramonto sul mare, Barba-man scorreva annoiato la bacheca Facebook dal suo cellulare e i due amanti continuavano con ardore la loro ars-limonatoria.

Tutt’a un tratto il silenzio venne interrotto da un’esclamazione: “Amore, guarda! Una nave da crociera!”. La giovane donna pomiciona si era fermata per indicare al fidanzato una fantomatica nave da crociera.

Tutti, destati e incuriositi dalle urla, ci girammo alla ricerca della nave che, chissà cosa doveva avere di così straordinario per generare tanto entusiasmo. Nessuno però riusciva a scorgerla.

Il giovane fidanzato pomicione, con il naso schiacciato sul finestrino, esultò: “ah eccola, è lì! Ma non si vede bene”. La ragazza entusiasta lo apostrofò: “Come fai a non vederla? è così grande!”.

Barba-man mi guardò dubbioso, la nave non c’era. L’unica cosa che si stagliava imponente all’orizzonte era lo Stromboli, uno dei vulcani più attivi del mondo, che tutto può sembrare eccetto che una nave da crociera.

Fidanzata continuava a schiamazzare e a inveire contro il fidanzato, che per compiacerla iniziò a darle ragione: “Chissà dove va? Secondo te ci vedono da lì?”.

E siccome, come vi accennavo all’inizio, a tutto c’è un limite da brava persona che non si fa i fatti suoi le dissi: “Perdonami, ma quello è un vulcano, le navi da crociera sono leggermente diverse. Si chiama Stromboli, è anche attivo… se un giorno si dovesse arrabbiare sono guai!”. 

Barba-man scoppiò a ridere, Fidanzata mi guardò con il cuore spezzato consapevole della pessima figura, Fidanzato scrutava il panorama facendo finta di niente.

Ritornò il silenzio: Barba-man mi lanciò qualche sguardo complice divertito, la focosa coppietta si zittì e io tornai a guardare l’orizzonte, questa volta però, con la musica nell’orecchie.

Morale: quando siete in treno e c’è tanta gente, non gridate! Se dite cazzate, qualcuno potrebbe farvelo notare.

Se ti è piaciuta la storia, leggi anche le altre “Storie di Cortese Irriverenza”:

17 commenti

Rispondi a alemarcotti Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.