Beautiful Secret: quando un libro ti fa venire voglia di buttarlo dalla finestra

Solitamente cerco sempre di pubblicare una recensione alla settimana, che sia di un libro, di un film o di una serie tv. Oggi però, il consueto appuntamento non sarà dedicato ad una recensione bensì ad un avvertimento.

Dopo aver provato a leggere Beautiful Secret di Christina Lauren ed essermi avvalsa del diritto di abbandonarne la lettura; sento il dovere morale di avvertire chiunque voglia interfacciarsi con questa storia: fuggite sciocchi!

Magari siete in libreria o su uno shop online, cercate una lettura leggera e divertente, e venite attirati da delle labbra socchiuse. Se ciò dovesse accadere, ricordate le mie parole: Andate in un altro corridoio!

Inoltre vi informo che, dopo questa lettura, ho deciso di lanciare una nuova rubrica dedicata ai libri dai quali scappare: Fuggite sciocchi!

Comunque, Partiamo dall’inizio:

Come sono venuta a contatto con questa sottospecie di libro

Ho ricevuto una promozione da parte di un operatore telefonico che mi permetteva di scaricare un libro gratuito al mese. Qualche sera fa, non avendo altro da fare se non aspettare, ho pensato di usufruirne. Il libro in realtà, non è propriamente “a scelta”. Seguendo il link sono finita in una pagina dove potevo scegliere fra quattro titoli in croce e non conoscendone nessuno ho cliccato a caso. Siccome è rinomata la mia fortuna, sono riuscita a scegliere l’unico romanzo rosa presente; genere che non è fra i miei preferiti.

In fondo, però, negli ultimi tempi, a parte I love shopping, ho trovato uno\due romanzi del genere su citato (solo Io prima di te in realtà) scritti bene e ho iniziato la lettura.

Di cosa parla la storia

La Trama ufficiale è la seguente: Quando il capo le annuncia che sarà lei ad andare a New York per un importante viaggio di lavoro, Ruby Miller non sta più nella pelle. È tra i più promettenti ingegneri di Londra ed è pronta a qualsiasi sfida, ma c’è qualcosa che la turba: dover lavorare a fianco di Niall Stella. Niall è un famoso progettista dal fascino irresistibile, il tipo di uomo che Ruby non è mai riuscita a conquistare. Eppure, durante quel volo notturno, lui si siede accanto a lei e tra loro si accende una scintilla… Niall, da poco divorziato, si considera un uomo senza speranza in fatto di donne, e l’estroversa Ruby è per lui come una boccata d’aria fresca. Perciò, a migliaia di chilometri da Londra, è facile per i due amanti lasciarsi andare alla passione. Ma, quando il viaggio sarà terminato, che fine farà la loro relazione?

…effettivamente non si discosta dalla realtà però dimentica di dire che sembra di leggere un porno trash cazzone, non so se esista un genere simile, ma non so come definirlo diversamente. (Lo so, qualcuno mi dirà che è una specie di Harmony, ma scrivere porno trash cazzone fa più figo).

Ruby quando vede Niall

La storia, o almeno quello che sono riuscita a leggere, è incentrata su Ruby Miller e Niall Stella. Entrambi ingegneri all’interno di una grossa società. Lei stagista, lui vicepresidente. Lei è innamorata follemente di lui, del tipo che ogni sua celestiale visione le comporta una demenza senile temporanea precoce. Durante la consueta riunione mensile, i dipendenti vengono informati che Stella e il presidente partiranno alla volta di New York per affari importanti. Ruby è devastata, non potrà lanciare occhiatine fugaci al pacco del suo amato per un mese. E non sto scherzando, vengono forniti molti dettagli sul pacco che lei sbircia segretamente.

Capo supremo

La fortuna però è dalla sua parte. Improvvisamente viene chiamata nell’ufficio del capo supremo, il quale viene presentato come un porcone super viscido. Dopo parole veramente inutili, le viene comunicato che, siccome lui non può andare a New York, prenderà lei il suo posto. Evviva!
Iniziano le varie pippe mentali: come faccio? chi sono? posso guardare il pacco di Stella? qualcuno mi spiega la brexit? è più forte King Kong o Godzilla?

Nel frattempo il capo supremo incontra anche Stella e scopriamo il perché di tale sostituzione: la moglie del capo supremo deve partorire e lui cede il suo posto poiché, oltre all’arrivo del pargolo, spera che Stella si faccia una sana cavalcata con la bellissima Ruby  che, a quanto pare, quando va a lavoro si veste stile porno star casta. Dovete sapere, inoltre, che Stella è bellissimo, altissimo, fighissimo, intelligentissimo, mette le donne incinte con lo sguardo,gli piacciono i bambini, non lascia la tavoletta del cesso alzata, re indiscusso degli abbinamenti… praticamente il prossimo ad essere degno di impugnare Mjolnir sarà lui. Nonostante ciò, è fresco di divorzio. L’ormai ex moglie era un’arpia di quelle potenti che si concedeva a lui più per dovere che per piacere. Una che aveva fatto del “minni fricu” ( trad. non mi importa) uno stile di vita.

Comunque, torniamo a noi. Dopo che entrambi vengono informati del cambio partner, ovviamente, si incontrano nell’ascensore e perdono le parole ( ♪ ♫ ♩ ♬eppure le avevo qua un attimo faaaa ♪ ♫ ♩ ♬). Fra un balbettio e una frase disconnessa si salutano: “Cià, ni vidimu torna domani” (trad. ci rivediamo domani).

Dopo questa- patetica- scena si capisce praticamente tutto: partiranno insieme e…boom, cicaboom, boom boom… e siamo neanche a pagina 10.

Arriva il giorno del viaggio e la nostra eroina, che il giorno prima riusciva a malapena a dirgli ciao, oltre a confessargli lo stalking che gli faceva a sua insaputa, si addormenta aggrovigliata alla possente colonna d’Ercole lasciandogli tanto di baveta sulla camicia. Quando si sveglia è tutto un scusa\perdono\chevvvergogna e decide che deve andarsi a cambiare nel bagno dell’aereo. (Sì, sono in aereo seduti uno accanto all’altro). Quando torna, non si rende conto che la gonna l’è rimasta aggrovigliata nel tanga e, non accorgendosi del fresco al culo, glielo para davanti altezza naso nel tentativo di sedersi: “annusamillo zi'” (trad. annusamelo) . Lui, che è un signore d’altri tempi, fa finta di niente. Proprio non riesce a dirle che ha il culo di fuori, ci penserà più tardi un’allegra e premurosa signora.

Arrivano in un albergo super mega fantastico, ognuno va nella sua stanza e lei è così emozionata di condividere il muro con il suo amato, che va a farsi un bagno. Relax take it easy a parte, tutte le emozioni del viaggio le hanno fatto venire un certo languorino e, siccome non c’è nessuno Ambrogio a soddisfare le sue voglie, esce in accappatoio alla ricerca di un distributore. Incontra l’uomo che lascia scie di testosterone al suo passaggio e un soffio di vento la lascia con le tette di fuori, capita…maledetti spifferi!
Stella, nuovamente fa finta di niente e la invita a mangiare fuori.

Vanno insieme al luogo dell’incontro e passano una serata piacevole con gli amici e il fratello di Stella che, mossi dalla solidarietà maschile, chiedono a Ruby manco stessero giocando a obbligo o verità per scoprire le informazioni che interessano: “Ma una bella ragazza come te lo ha un mariuolo?”cettto che no! Stella tira un sospiro di sollievo, è single, ce po provà! Per chi non lo avesse ancora capito, anche Stella è attratto dalla stagista, solo che è troppo imbranato per buttarsi e poi c’è la questione del divorzio, proprio non sa come si fa.

Ruby, arrivata ‘na certa, fra mille scuse: “no sai il gietleg… ho gli ormoni ingrifati dalla presenza di qualcuno… devo svuotà la  valigia…” decide di tornare da sola in albergo e lascia i maschietti a colloquiare allegramente. “Ti piace Ruby, eh?”, “No, ha la fiatella…”.

Il giorno dopo i due piccioncini si recano a lavoro e per strada non possono fare a meno di scattarsi selfie davanti ai locali, e poco importa che fino all’altro ieri non si dicevano manco ciao, ora sono una perfetta copia rodata che si aggroviglia in mezzo alla strada per fare una fotografia.
Al lavoro il riscaldamento non funziona, fa troppo caldo e quindi: caccia la giacca, leva questo e leva quello… la tensione sessuale è palpabile, ma nessuno fa niente a parte qualche frase ambigua sussurrata o pensata del tipo: “minchia chi ti facera!” (Trad. Acciderbolina, vorrei consumare un rapporto sessuale con te.)

Tornano in albergo, ognuno nella sua stanza. Stella esce, e dopo che i suoi amici lo fanno una fetecchia, quest’ultimo chiama Ruby, che risponde al telefono palesemente brilla, e l’invita a raggiungerli ma lei rifiuta. Devastato da ciò alza un pochino il gomito, ritorna in albergo e qui, siori e siore, partono delle scene che  bimbi andate a letto. Ruby dorme e improvvisamente qualcuno cerca di sfondare la porta: “Toc Toc”; “Chi è?”; “Sono un uomo che vorrebbe fare zozzerie”; “oh entra pure”. La possente colonna però, è alquanto imbarazzata, vorrebbe ma, per l’allineamento dei pianeti, non può e la guarda ( vi risparmio le descrizioni sulle varie conseguenze fisiche). Ruby si spoglia e siccome davvero non ce la fa più, inizia a sollazzarsi davanti a quest’uomo impietrito che le sussurra cosa vorrebbe farle. E poi, tutti a dormire nel proprio letto.

La mattina seguente, dopo varie pippe mentali del tipo: speriamo che non si ricorda nulla, ma che ho combinato e bla bla, i due fanno finta di niente: “e chi ti conosce!?”. Anche se scappa qualche toccatina fugace. Ruby decide di chiudersi nel bagno dell’ufficio e sollazzarsi nuovamente, facendosi scappare qualche gridolino giusto per comunicare al mondo cosa stava facendo. Insomma abbiamo capito di avere a che fare con un’esibizionista.

La sera i due vanno a cena fuori e iniziano le domande: “Ma ora che ti ho visto la potato e non ti ho toccato, cosa siamo?”.
Una parola tira l’altra e scopriamo che il povero Niall in realtà non sa come comportarsi con lei: “Sono figo e sono bello ma non ho mai avuto a che fare con nessuna donna ad eccezione della mia ex moglie”. 

Infine la conversazione raggiunge livelli di “pathos” così elevati che ho deciso di non continuare più la lettura e cancellare l’ebook facendo finta di non averlo mai ospitato sul mio kindle: Ruby, dopo aver espresso esplicitamente di cosa voleva cibarsi (no, non è il mangiare) risponde da scolaretta sciocca alle domande di Niall:

<<Parola preferita?>> chiese,
<<Cazzo>> risposi senza esitare.

Conclusioni

Come avrete capito, il libro non mi è piaciuto per niente.  Ho abbandonato la lettura in quanto non riuscivo proprio a girare pagina. Non ho apprezzato lo stile dell’autrice, la storia e i suoi personaggi. Ovviamente ci tengo a dire che non è un genere che leggo con piacere e quindi ciò ha potuto influire sul giudizio. Però è davvero un racconto irreale dove i suoi personaggi vengono descritti inizialmente in determinato modo, per poi trasformarsi in pochissimo tempo nell’opposto.  Ruby, che veniva descritta come timida e impacciata, diventa in meno di 24 ore una sottospecie di mistress. Insomma, è una storia scritta male che cerca di avere uno stile sensuale ma risulta semplicemente volgare. Non è stuzzicante, né sensuale e né  divertente (volendo rifarci alla descrizione presente sulla copertina).

Questo è un libro che ha preso l’erotismo, l’ha guardato negli occhi con aria di sfida e gli ha urlato minaccioso: “Ora ti distruggo!“. E così ha fatto, ma intanto cosa potevo aspettarmi da un libro che inizia con una tizia che urla: ” Non sto dicendo che scommetto che ha un uccello enorme, ma non sto neanche non dicendolo”?

Voto: inclassificabile tendente allo schifo. 

 

Annunci

32 comments

  1. La tua recensione è più bella del “cosa parla”😃😃😃
    Ormai il genere più comune è questo, cambia il titolo e l’autore.
    Comunque ormai anche io faccio così, non mi piaci? Ti elimino. Ci sono troppi libri belli in giro 😊
    Grazie per la dritta 😜

    Mi piace

  2. Ahahah! Bellissima questa recensione di un romanzo?!? 😱 non terminato. Era stile Harmony dove abbondavano i “tizzoni ardenti” 😂😂😂. Sarò la prima fan della rubrica dei libri dai quali fuggire!

    Mi piace

  3. ahahahahahahahahhaah mi fa venire in mente una conversazione hot ridicola di un mio collega che una volta venimmo leggere “casualmente” ahahahah
    Cmq questa della rubrica dai libri dai quali scappare è geniale, anche il nome è davvero originale, solo che dovresti iniziare a sorbirti letture indecenti per portarla avanti e non so quanto ti converrebbe…. 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...