Catatonia

Mi ero ripromessa di scrivere un post a settimana ma, credo a causa dell’onnipresente calura estiva, fatico a mantenere fede alla parola data e auto impostami. Nonostante ciò, un piccolo sforzo lo voglio fare, ed eccomi qui a parlare del nulla. Attenzione però! Non è l’antagonista de “La storia infinita”, è pura apatia!

Oggi nessuna lamentela, nessuna acida considerazione. Persino disquisire delle mie amate suore perde il suo sempre eterno fascino. La tizia con il suo outfit alla Frankenstein style può passeggiare tranquillamente senza che io immagini ai suoi piedi dei carri armati. Il bambino urlante che, mentre sono in fila al supermercato, mi dà ripetutamente calci negli stinchi con sua madre che lo guarda divertita, uscirà illeso, senza cadere vittima del celeberrimo sguardo che incute timore.

Neanche la resurrezione di Jon Snow riuscirebbe in qualche modo a ridestarmi… in fondo lui non sa niente. Johnny Depp e la sua trasformazione in un grasso e grosso lumacone dai capelli unti che ruba vestiti dall’armadio di uno sconosciuto e li indossa al buio, mi lasciano indifferente. E io, ahimè ahinoi ahitutti, adoravo Johnny Depp.

Johnny

Anche se una domanda mi perseguita da ieri: Perché Johny? Pecchè??? Persino il grosso e grasso tricheco di Alice nel paese delle meraviglie si veste meglio di te. Cosa ti è successo? Torna ad indossare i tuoi vestiti strappati, le tue bandane, i tuoi scarponi polverosi e quant’altro. Noi ti vogliamo like a bad boy no like a tricheco!

Suor Trick
Suor Trick

Floor Jansen e Simone Simons potrebbero venire a citofonarmi a casa per passare una serata di delirio fra amiche, ma io farei affacciare mia madre e, accuratamente nascosta dietro una tenda con il pigiama mai tolto dalla mattina e una pinza fra i capelli, le suggerirei bisbigliando rocamente “Io non ci sono!!! Non ci sonoooooo”.

Floor & Simone

Robert Downey Jr e Chris Hemsworth potrebbero sfidarsi a singolar tenzone per uscire con la sottoscritta e io, dopo aver visto la cruenta battaglia seduta su un muretto sgranocchiando patatine, direi al vincitore: “Ok, scusa ma devo portare il cane a fare pipì”. Vabbè, probabilmente non lo farei, li prenderei entrambi sotto braccio, uno alla mia destra e l’altro alla mia sinistra, e li porterei a bere una birra, nonostante la odii profondamente. Ma… let it be! Oggi non mi va di fare niente.

Corona potrebbe vincere l’oscar al posto di Di Caprio e Schettino essere in lizza per ricevere il premio Nobel per la letteratura. Guarderei il tutto con sguardo assente e fra un mese, essendomi ripresa dal mio stato, emigrerei al polo sud, schifata da tutto ciò, con la vana speranza di essere accettata come membro effettivo da una famiglia di pinguini reali. La rabbia funesta di una Pina incazzata mi suggerisce: “Cazzo! Corona ha fatto un film e Schettino ha scritto un libro… Pretendo un film documentario sulla stitichezza di Alessia Marcuzzi e Geppi Cucciari e sugli strabilianti poteri del bifidus actiregularis!” …ma io faccio finta di non sentirla.

Il mio gatto potrebbe parlarmi e gridarmi esasperato: “Vaffanculo tu e i selfie!” e io, probabilmente, gli darei ragione vergognandomi, e andrei a piangere in un angolino della mia stanza con la faccia rivolta verso il muro. Renzi potrebbe far uscire l’Italia dalla crisi, Salvini sposarsi con una donna rom ….ok, questa è fantascienza. Il bastardissimo barboncino dei vicini, che tenta da anni di mordermi i piedi, potrebbe finalmente trovarsi a tu per tu con il mio piede, ma io gli farei un po’ di coccole elargendogli un croccantino succulento. Zakk Wylde potrebbe dedicarmi una serenata sotto il balcone della mia stanza con la sua fantastica chitarra, direi che ho le pareti insonorizzate e non sento alcun suono esterno. Belen potrebbe diventare la nuova Montalcini, Pino Scotto presidente della repubblica e Barbara D’urso fare finalmente del vero giornalismo. Non mi importerebbe, giuro! Potrei addirittura iscrivermi ad un corso di danza tenuto da Lisa Fusco senza rendermene conto.

Probabilmente diventerei tremendamente buona e mansueta  ma, in fondo, domani è un altro giorno, e io francamente me ne infischio…. Torno a dormire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...